Smartphone con pennino – il migliore per qualità prezzo

Gli smartphone con pennino sono uno dei generi più rari di smartphone. Lo si può notare dal fatto che Samsung domina questo settore con i suoi dispositivi Galaxy Note. È un peccato che un maggior numero di produttori (Apple ci sei?) non introduca sul mercato uno smartphone con pennino, perché non tutti vogliono avere un tablet di grandi dimensioni o toccare con le dita il piccolo schermo di uno smartphone.

Un telefono cellulare con stilo è interessante per gli uomini d’affari che possono prendere appunti su PDF o presentazioni ma anche per gli utenti privati esistono numerose possibilità in cui uno smartphone con penna può essere utile. Ad esempio, è possibile utilizzare la penna per disegnare immagini, creare schizzi, prendere appunti veloci e molto altro ancora.

Ora che vi abbiamo fatto questo piccolo preambolo, è giusto passare alle cose importanti, ovvero la classifica con le migliori opzioni, redatta dallo staff di Qualevoglio dopo qualche ora di test.

I migliori smartphone con pennino del 2022

Smartphone Lg G4 con pennino

Un altro smartphone efficace con stilo integrato è l’LG Stylus G4. Anche in termini di prezzo, questo smartphone si colloca nella fascia bassa. La fotocamera da 8 megapixel consente di ottenere immagini e video nitidi. Grazie allo stilo integrato, ogni applicazione sullo smartphone è notevolmente semplificata.
Anche i clienti danno all’LG Stylus G4 recensioni per lo più positive. Lo stilo integrato è particolarmente adatto per prendere appunti e semplifica le operazioni. Una critica mossa all’LG Stylus G4 è la capacità di memoria, che è piuttosto ridotta.

Samsung Galaxy S22 Ultra

Per molto tempo si è pensato che Samsung si fosse dimenticata degli utenti di smartphone con pennino e avesse seppellito la serie Note. La seconda è corretta, la prima si è fortunatamente rivelata sbagliata. Rispetto al suo predecessore, il nuovo Galaxy S22 Ultra ha una S Pen integrata e unisce le due serie di smartphone di Samsung. La serie Galaxy Ultra è sempre stata il miglior smartphone Galaxy con la migliore tecnologia attualmente offerta da Samsung.

Per noi in Europa, il nuovo chip Exynos 2200 offre prestazioni estremamente elevate, con l’Apple Bionic A15 e lo Snapdragon 8 Gen 1 come unici concorrenti sul mercato. Si tratta quindi di uno dei processori per smartphone più veloci che si possano trovare al momento. Anche gli 8 GB di RAM nella variante da 128 GB (12 GB da 256 GB di spazio di archiviazione) si adattano a questa situazione. L’S22 Ultra è disponibile nelle varianti di memoria da 128 GB, 256 GB, 512 GB e 1 TB, quindi ce n’è per tutti i gusti.

Anche il display AMOLED integrato è divertente da guardare: misura 6,8 pollici, ha una risoluzione enormemente elevata di 3080 × 1440 pixel e supporta una frequenza di aggiornamento adattiva da 1 a 120 Hz, a tutto vantaggio della durata della batteria. La luminosità massima di circa 1600 nit è da record, il che significa che l’S22 Ultra può essere utilizzato senza problemi anche in pieno sole. Anche l’ottima fotocamera quadrupla con 108 megapixel e zoom ottico 10x è degna di uno smartphone di fascia alta. Le foto sono eccellenti, indipendentemente dall’ora del giorno in cui vengono scattate e dall’obiettivo utilizzato.

Samsung Galaxy Note 20 Ultra 5G

Se non volete scendere a compromessi e volete uno dei più veloci e migliori smartphone con stilo, il Galaxy Note20 Ultra 5G è un’altra opzione oltre all’S22 Ultra.

La denominazione “Ultra” rivela già che qui viene offerto molto. Il punto forte per noi è sicuramente il display. Si tratta di un display AMOLED da 6,9 pollici super-luminoso con supporto HDR. Supporta inoltre una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, che lo rende uno dei migliori display per smartphone sul mercato. Anche il resto non è male: 12 GB di RAM, processore Exynos molto veloce, tripla fotocamera potente, certificazione IP68 e buoni altoparlanti stereo.

Motorola Moto G PRO

Esistono anche smartphone con stilo di produttori diversi da Samsung? Sì, infatti! e a un prezzo davvero ragionevole. Il Motorola Moto G Pro è disponibile a circa 200 euro e nessun dispositivo Galaxy Note può competere con lui. Con un display da 6,4 pollici, è leggermente più compatto degli smartphone Note20 di Samsung. Ideale per chi desidera uno smartphone con penna compatta.

Il display IPS è bello e luminoso e offre una buona riproduzione dei colori. Le prestazioni sono abbastanza sufficienti e si collocano su un livello medio. Grazie al puro Android One, Motorola riesce a ottenere molto dall’hardware integrato.

Samsung Galaxy Note 20

Se cercate uno smartphone molto veloce e ben equipaggiato con uno pennino e potete fare a meno del 5G, allora il Samsung Galaxy Note20 è un’ottima alternativa al Note20 5G recensito prima. Come suggerisce il nome del modello, la differenza tra i due smartphone è la funzionalità 5G. Per il resto, è installato lo stesso processore Exynos 990 con 8 GB di RAM e lo stesso ottimo display AMOLED da 6,7 pollici. Per la compatibilità futura, consigliamo la variante 5G, ma se volete utilizzare lo smartphone solo per 1-2 anni, sarà sufficiente anche la versione normale del Note20 senza 5G. Inoltre, tra i due ci sono circa 200 € di differenza, che non è poco!

I vantaggi di uno smartphone con pennino

Gli smartphone con penna sono più vecchi di quanto si pensi. Prima degli smartphone, c’erano i PDA, piccoli computer portatili che venivano utilizzati con uno stilo e di solito erano basati su Windows Mobile. Apple ha poi preso a modello questi dispositivi con l’iPhone e ha creato lo smartphone come lo conosciamo oggi.

I telefoni cellulari con penna sono perfetti per chi preferisce la scrittura alla digitazione. Quando le cose devono essere fatte velocemente, la scrittura a mano è spesso molto più rapida della digitazione con le dita sul piccolo display dello smartphone. Le penne integrate sono modellate su penne reali e includono anche il riconoscimento del punto di pressione e dell’inclinazione, in modo che il carattere possa essere molto realistico rispetto a una penna reale.

Gli smartphone Note di Samsung in particolare (e ora i nuovi Galaxy Ultras) sono molto sofisticati quando si tratta di usare il pennino. È possibile estrarre facilmente la stilo dalla custodia in qualsiasi momento e iniziare subito a scrivere, perché l’applicazione Note si è già aperta automaticamente. Quando si rimette la penna nel dispositivo, la nota viene salvata automaticamente. È anche facile convertire la scrittura a mano in testo.

Oltre che per scrivere, le penne vengono utilizzate anche per migliorare il funzionamento dello smartphone. Ad esempio, l’immagine può essere ingrandita, il testo può essere contrassegnato e copiato con la penna o le note possono essere lasciate ovunque, ad esempio nei PDF.

Anche gli utenti creativi non sono da meno, perché grazie alle numerose app di disegno, come SketchBook, è possibile disegnare e dipingere sullo smartphone con pennino.

Come scegliere uno smartphone con pennino

per farvi capire come siamo arrivati alle nostre raccomandazioni, di seguito vi illustreremo i nostri criteri di valutazione e ciò a cui prestiamo particolare attenzione.

  • Il pennino: Naturalmente, in un articolo sui migliori smartphone con pennino, questo è uno dei criteri di valutazione più importanti. Per noi è importante che la stilo possa essere ritratto nella smartphone, in modo da averlo sempre con sé. Altrimenti la si dimentica o la si perde e non si ha una penna con sé quando serve. La penna deve anche essere facile da usare, in modo che scrivere e disegnare con essa sia divertente. Prestiamo inoltre attenzione alle funzioni speciali, come il riconoscimento della scrittura, che uno smartphone con penna deve avere per noi.
  • Display: Il display è ovviamente un componente molto importante di ogni smartphone. Ma per i telefoni con penna, la qualità del display è ancora più importante, perché vogliamo scrivere e disegnare sul display con una penna. A tal fine, la superficie deve essere tale che la punta scivoli bene sul vetro. Inoltre, il touchscreen deve essere abbastanza sensibile da riconoscere ogni input. Che il display sia nitido e luminoso è fuori discussione per noi, e se non è così, il dispositivo non ha alcuna possibilità di essere nominato qui.
  • Durata della batteria: Se si utilizza molto lo smartphone, è necessaria anche una buona durata della batteria per non doverla ricaricare continuamente. Gli smartphone con pennino hanno spesso display di grandi dimensioni, il che comporta una cassa di grandi dimensioni e, a sua volta, un maggiore spazio per la batteria. Tuttavia, una batteria di grande capacità non significa necessariamente una buona autonomia. Perché il tempo di esecuzione dipende anche dal processore, dalla risoluzione del display e da altri fattori. Per questo motivo, esaminiamo la durata reale della batteria dello smartphone e stabiliamo un requisito minimo di un giorno di utilizzo medio.
  • Prestazioni: Quando si parla di prestazioni, non si guarda solo al processore e alla quantità di RAM, ma anche alla sensazione dello smartphone durante l’uso. Lo scorrimento è fluido? Ci sono dei punti di sospensione qua e là? Le prestazioni dipendono quindi anche dal sistema operativo, motivo per cui gli smartphone con Android puro, ad esempio Android One e gli smartphone Android stock, sono spesso avvantaggiati.
  • Fotocamera: Al giorno d’oggi, le fotocamere degli smartphone sono il criterio di scelta più importante per un numero sempre maggiore di acquirenti, poiché molti utenti scattano un numero enorme di foto di se stessi e dell’ambiente circostante e non dispongono più di una fotocamera digitale. Prestiamo attenzione alla qualità delle immagini che ne escono alla fine. Chiunque può mettere un sacco di megapixel e di obiettivi, ma alla fine è il tipo di foto che viene fuori che conta. E a volte uno smartphone da 12 MP può scattare foto più belle e realistiche di una fotocamera da 108 MP.

Oggi gli utenti consigliano questi: