Rullo per bici da corsa – i migliori modelli interattivi o economici

Volete migliorare la vostra tecnica e la vostra velocità quando andate in bicicletta? anche nella stagione fredda e in caso di maltempo? I rulli per bici da corsa sono l’opportunità perfetta per farlo. Qui abbiamo presentato i migliori rulli per bici in una chiara classifica con recensioni.

Che siate professionisti, esperti o principianti, qui troverete sicuramente il modello giusto per voi, anche se preferite allenarvi con una mountain bike invece che con una bici da strada.

Cosa sono i rulli per bici

Il rullo pe bici è un dispositivo di allenamento indoor che consente di pedalare la propria bicicletta sul posto, in uno spazio chiuso. Anche se ci si allena tra le proprie quattro mura, a seconda del design del rullo, si può ottenere una sensazione di ciclismo relativamente autentica. Inoltre, avete la possibilità di utilizzare la vostra attrezzatura da bici da corsa per tutto l’anno.

Grazie a questo rullo, la bicicletta da corsa si trasforma in un ergometro. Un aspetto particolarmente positivo dell’addestramento con i rulli è che si tratta di un’opzione di addestramento poco ingombrante e, soprattutto, poco costosa; infatti, i dispositivi base partono da circa € 50.

Novità, il nostro staff ha inserito una nuova guida sui pedali per mtb e qualcuno tra voi potrebbe davvero dover darci un’occhiata!

i migliori rulli per bici da corsa del 2022

Rullo interattivo Elite Direto XR-t

L’Elite Direto XR-T è il successore del Direto X e, secondo Elite, è stato notevolmente migliorato in diversi punti. Con un peso di 5,1 kg, il volano è più pesante di quasi 1 kg rispetto al suo predecessore, il Direto X, e dovrebbe garantire un’esperienza di guida ancora più armoniosa. Grazie alla maggiore resistenza massima, che ora raggiunge i 2300 watt, Direto XR-T può simulare pendenze fino al 24%. Il Direto XR-T è dotato anche del “Sensore ottico di coppia”, che misura la potenza con la massima precisione (+/-1,5%). Come il suo predecessore Direto X, anche il nuovo Direto XR-T dovrebbe essere in grado di gestire meglio le gabbie del deragliatore posteriore lunghe e di lavorare in modo più silenzioso.

In pratica, queste piccole ma sottili differenze sono appena percettibili, eppure il predecessore Direto X è già immediatamente attraente con la sua sensazione di guida arrotondata e la sua bassa rumorosità. Se non si pedala troppo forte, non si sente molto di più del rumore della catena che scorre; anche al massimo dello sprint, il livello di rumore rimane piacevolmente basso.

Da apprezzare la cassetta Shimano a 11 velocità già montata. Grazie agli adattatori corrispondenti, è possibile utilizzare anche ruote con assi passanti e anche l’accoppiamento con varie app ha funzionato senza problemi.

Rullo Saris H3

Niente di meno che il “roller trainer più silenzioso mai costruito”: così Saris (ex CycleOps) pubblicizza il modello di punta Saris H3. In effetti, il rullo soddisfa questa aspettativa, con un livello di rumorosità piacevolmente basso fin dalla prima pedalata, sia durante il “rolling” rilassato intorno ai 150 watt sia a velocità massima.

Ma questo non è l’unico punto a favore: grazie al volano di grandi dimensioni e alla resistenza molto uniforme, controllata elettromagneticamente, l’H3 convince con un’eccellente sensazione di guida, sia nelle simulazioni in salita che alle alte velocità “in discesa”. Gli ampi piedini garantiscono un appoggio sicuro anche durante le sessioni intensive. Il trainer può essere facilmente collegato alle app o ai computer da bicicletta tramite ANT+-FE-C o Bluetooth.

Un altro punto a favore per questo rullo per bici interattivo è il fatto che può essere utilizzato con quasi tutti i telai; gli adattatori in dotazione consentono di montare ruote con i classici sganci rapidi, ma anche con perni passanti da 142 x 12 mm o addirittura 148 mm (Boost). In opzione sono disponibili anche i corpi ruota libera per i nuovi mozzi XD/XDR di Sram.

Rullo Tacx Flux S Smart

Rulli per bici interattivi leggermente più economici? Si può fare, ad esempio con il Flux S. Questo è il successore, leggermente rivisto, del Flux (da non confondere con il nuovo Flux 2). Con un prezzo di poco più di 500 euro, è uno degli rulli più economici con trasmissione diretta e offre comunque un’ottima corsa, grazie al volano da 7 kg.

La resistenza massima di circa 1500 watt e l’inclinazione massima simulata del 10 % non sono certo elevate come i modelli di punta ( e con prezzo più alto) ma, secondo l’esperienza dei ciclisti che ci hanno fornito queste recensioni, sono perfettamente sufficienti per la stragrande maggioranza dei ciclisti amatoriali. Lo stesso vale per la precisione della misurazione della potenza, che Tacx indica in +/-3 %.

Può anche essere collegato a tutte le app di allenamento tramite ANT+FE-C e Blue-tooth.

Rullo Elite Novo Force

Domina la classifica dei rulli per bici economici, sempre il marchio Elite, con questo rullo facile da montare e a fissaggio rapido, nonché discretamente silenzioso per chi si deve allenare negli appartamenti.
Dal manubrio potete regolare la resistenza, fino a 8 livelli. Facciamo notare che questo rullo sorregge solamente bici con sistema “quick release”, mentre, per chi ha una bici con perno passante, si dovrà comprare a parte l’adattatore apposito.
Ovviamente, non essendo un rullo interattivo, non vi sarà alcuna simulazione automatica della pendenza.

Come funziona un rullo per bici da corsa?

In qualità di atleti ambiziosi, potete utilizzare l’amato utensile non solo all’aperto. I vari modelli di rulli per bici hanno tutti funzioni simili, ma si differenziano comunque l’uno dall’altro. Esistono rulli per mountain bike e per bici da corsa.

Nei roller trainer per bici da strada con rullo fisso, la ruota posteriore è bloccata in posizione. Il vantaggio è che questo tipo di rulli per bici è facile da trasportare e poco costoso da acquistare. La ruota posteriore fissa si muove quando si pedala, ma non ha spinta. La ruota anteriore gira e si muove nella parte anteriore della bicicletta da strada.

Nella versione con ruote libere, i modelli sono dotati di tre rulli mobili. Tutte e tre le rotelle sono in un unico telaio. La ruota posteriore è posizionata su i due rulli più vicini, mentre la ruota anteriore è posizionata sul terzo rullo.

Quale tipo di rullo per bici?

Rullo magnetico per bicicletta
Se state cercando il rullo per bicicletta più economico, questa è quello che fa per voi. Infatti, è uno dei più venduti. Si tratta di un rullo fisso a forma di cavalletto in cui è fissata la ruota posteriore della bicicletta. Si distinguono anche perché sono molto comodi da riporre perché ripiegabili.

Questo rullo funziona, come detto, con un sistema magnetico. In questo modo, crea attrito sulla ruota e provoca la resistenza ricercata durante la pedalata. Il livello di resistenza può essere regolato in base allo sforzo che si desidera esercitare in un determinato momento. È sufficiente utilizzare la leva situata nella parte inferiore di questo elemento.

D’altra parte, è un prodotto più rumoroso di altri che svolgono la stessa funzione. Questo fatto deve essere preso in considerazione al momento dell’acquisto, poiché può avere un impatto sulle persone con cui vivete o che vi sono vicine.

Rullo di bilanciamento
Per quanto riguarda il rullo di bilanciamento, va detto che è il più semplice che si possa trovare sul mercato. Si tratta di un telaio orizzontale con tre rulli su cui la bicicletta viene posizionata e poggia direttamente sul terreno. In questo modo, il suo funzionamento dipende dall’equilibrio e dalle capacità del ciclista che lo utilizza.

Questo dispositivo offre un’esperienza molto simile a quella del ciclismo su strada. Ricordate inoltre che non dispone di un regolatore di resistenza. In questo modo, non offre la possibilità di fare un allenamento in serie, ma solo un riscaldamento.

Rullo per bici fluido (o liquido)
Si tratta di un rullo da bicicletta molto simile a quello magnetico. Ora la resistenza alla pedalata non è creata dai magneti, ma da un liquido che si trova nel rullo stesso. Di solito si tratta di olio, anche se alcuni rulli contengono acqua. Tra le differenze che esistono in relazione al rullo magnetico, si nota che esso non è dotato di una leva di regolazione; per questo motivo, è l’atleta stesso che ha la responsabilità di regolare la resistenza attraverso la propria pedalata.

Rullo a trasmissione diretta
In questo modello la ruota è direttamente collegata alla catena della bicicletta. Quindi la resistenza è più realistica. Il sistema è molto silenzioso. Inoltre, il rumore che produce è molto simile a quello dei pedali e della catena quando si pedala su strade pubbliche. D’altra parte, bisogna tenere presente che non è pieghevole, quindi è più difficile da riporre.

Rullo intelligente (interattivo)
Sono i cosidetti rulli per bici interattivi e possono essere un rullo per biciclette a trasmissione fluida o diretta. La differenza è che è dotato di una connessione digitale tramite Bluetooth o Wi-Fi, il che consente di utilizzarlo tramite un’app o con qualsiasi dispositivo elettronico per lo sport. In questo modo, salvare la cronologia di ogni allenamento sarà molto semplice. Considerando quanto sopra, il prezzo è ben superiore a quello degli altri modelli.

Per concludere

I rulli possono essere uno strumento di allenamento prezioso per aiutarvi ad allenarvi in casa. Che si tratti di maltempo, di viaggi o di altri motivi che vi tengono lontani dalla strada, i rulli sono facili da trasportare e da installare ovunque. Inoltre, offrono un’esperienza migliore rispetto alle cyclette e spesso si trovano modelli economicic che vi faranno risparmiare centinaia di euro.