Mini motosega – Quando usarla, quanto costa e quale sono le migliori

Una mini motosega, conosciuta anche come motosega a mano, perché si aziona con una sola mano, è un fantastico aiuto per alcune attività di potatura, nonché un attrezzo perfetto per un giardiniere che deve eseguire piccoli lavori di giardinaggio e non intende portarsi una più ingombrante e pesante motosega normale.

Tutte quelle che potremmo considerare motoseghe a mano funzionano a batteria, mentre se parliamo già di mini motoseghe elettriche o mini motoseghe a benzina, per la loro potenza e motore, diventano attrezzi già più complessi che impegnerebbero entrambe le nostre mani.

Detto questo, per aiutarti a trovare quella che potrebbe soddisfare al meglio le tue esigenze, qui sotto trovi una selezione di alcune tra quelle recensite dallo staff di qualevoglio.it e, con l’aiuto di diverse opinioni da giardinieri, ecco le recensioni che abbiamo potuto dare.

Le migliori mini motoseghe per potatura del 2022

NanoBlade AdvancedCut 18

La mini motosega prodotta dal famoso marchio Bosch è un ottimo attrezzo versatile tanto da poter essere usato, non solo nella potatura, ma anche come alternativo al più classico seghetto alternativo.
La tecnologia nanoblade permette di tagliare rami senza quella fastidiosa vibrazione che contradistingue le motoseghe più economiche; goditi dei tagli netti e precisi senza affaticare la mano e portala con te ovunque, soprattutto nelle potature dove serve arrampicarsi.
Secondo i nostri test, la batteria consente fino a 150 tagli di rami con la stessa batteria, successivamente potrete approfittare della sua ricarica rapida.

Bravolu 21-V 6-in

Certamente non uno di quei marchi di cui sentiamo spesso parlare nel campo del giardinaggio ma Bravolu, parola nostra, è indubbiamente una delle migliori novità che si è fatto strada per la sua qualità prezzo.
Innanzitutto, stiamo parlando di una mini motosega a batteria abbastanza potente per i lavoretti sul vostro giardino di casa e veloce abbastanza da garantirvi quasi un taglio al secondo. Certo, per chi intende usarla quotidianamente, per alcune ore di fila, questa non è l’opzione migliore perché il motore è un classico a spazzole e, di conseguenza, si surriscalda se usato eccessivamente.

Tutto sommato, l’abbiamo trovata un buon attrezzo per il taglio di rami dai 4 fino ai 10 centimetri di diamentro e nella maneggevolezza, usandola con una sola mano, la sentiamo leggera e non porta fatica al polso.

Per quanto riguarda la batteria, il fornitore ne da due con l’acquisto, garantendoci di proseguire con il lavoro, una volta che si è scaricata la prima batteria.

Seesi mini motosega con oliatore automatico

L’alternativa alle prime due è sicuramente questa motosega prodotta da Seesi. Decidemmo di provarla noi stessi, dopo aver letto le centinaia di recensioni positive online e dobbiamo dire che confermiamo la qualità del lavoro che svolge, soprattutto per il prezzo leggermente sotto la media per questa categoria di prodotti.
Fatto sta che, seppure nel design sembri proprio un giocattolo e la struttura non sembra delle più robuste, questa mini motosega ci ha tagliato rami fino a 8 cm di diametro e di quelli più duri, come i tronchi di olivo secchi.

La batteria, da 21V, ha una durata discreta ma se non dovessere abbastanza, potrete ricorrere subito alla seconda in dotazione. Se siete al primo approccio con questa categoria di motoseghe, direi che vi consigliamo questo modello Seesi.

Cos’è una mini motosega?

Le mini motoseghe sono versioni in miniatura delle classiche motoseghe per la potatura e il taglio del legno. Date le loro dimensioni sono indicate per il taglio di tronchi e rami di pochi centimetri di diametro, ad esempio per fare piccoli lavori di potatura nel vostro giardino. Diversamente anche dai modelli più piccoli di motosega, la mini motosega è progettata per l’utilizzo a una sola mano, ideale per chi si occupa di potatura in punti difficoltosi da raggiungere, in cui può arrivare a essere necessario arrampicarsi.

Quali vantaggi ha una mini motosega?

Come dicevo, le microseghe a batteria sono le più diffuse nel loro settore, ma cos’hanno di così speciale?

Leggerezza: Le piccole motoseghe si distinguono per la loro grande leggerezza, dettaglio che ci consente di utilizzarle in zone complicate, accedendo a rami che, altrimenti, sarebbero impossibili da tagliare.

Facilità di utilizzo: chiunque può utilizzare una mini motosega da potatura, il loro funzionamento è particolarmente semplice, nulla a che vedere con i modelli di potenza superiore. Pertanto, tutti possono usarli per mantenere il proprio giardino in buone condizioni.

Manutenzione ridotta: La manutenzione di questi prodotti è praticamente inesistente. Gli unici compiti che devi sbrigare per far funzionare tutto a dovere sono: affilare e tendere la catena, riempire il serbatoio dell’olio per lubrificare la catena e pulire di tanto in tanto le sue parti sensibili.

Quali sono le migliori marche di mini motoseghe?

Per concludere questo confronto, in quest’ultima sezione puoi vedere un elenco con alcuni dei produttori più riconosciuti del settore. In questo modo potrai filtrare direttamente tra i marchi più importanti alla ricerca di un modello che si adatti a ciò che stai cercando.

Mini motoseghe Stihl: siamo senza dubbio di fronte a una delle aziende più importanti al mondo grazie al suo ampio catalogo di macchine. Insieme al modello che avete già potuto vedere analizzato, il brand propone anche altre interessanti opzioni che non funzionano a batteria.

Mini motoseghe Bosch: Uno dei lanci più eccezionali degli ultimi tempi è stata la mini motosega Bosch Nanoblade grazie alle sue dimensioni ridotte e alle buone prestazioni. Ovviamente bisogna tenere presente che si tratta di un modello per piccoli lavori abbastanza delicato, quindi per potature e rami grossi è meglio puntare su una motosega specifica leggera e compatta.

Mini motoseghe Husqvarna: Insieme a Stihl, è uno dei grandi riferimenti poiché si rivolge ai professionisti e perché ha un catalogo molto vario con diversi tipi di motoseghe. In questo caso, al momento non esiste una mini motosega Husqvarna simile a quelle in questo confronto, ma puoi trovare modelli che possono essere utilizzati con una mano per i lavori di potatura.

Mini motoseghe Parkside: Per chiudere questo elenco, se quello che stai cercando è uno strumento economico, ti consigliamo di dare un’occhiata alla mini motosega Parkside oltre ai modelli di marchi meno noti che abbiamo analizzato nel nostro confronto poiché offrono grandi prestazioni a un prezzo molto conveniente.

mini motosega

Come scegliere una mini motosega a batteria

Il mercato di questi attrezzi è piuttosto complesso, con decine di marchi in lotta per accaparrarsi i clienti, in molte occasioni è difficile scegliere un modello specifico. Se questo è il tuo caso, qui ti lascio con quelli che, dal mio punto di vista, sono gli aspetti più importanti da tenere in considerazione quando si acquista una mini motosega a batteria:

  • Potenza sega a batteria, 12V, 24V o 36V: Quando si tratta di motoseghe a batteria, la tensione determina la potenza dell’utensile. Maggiore è la tensione della batteria, più potente è la mini motosega e viceversa.
    Ci sono modelli da 12, 18, 20, 24, 36V… Ma quale scegliere? Tutto dipende dall’uso che ne farai della motosega. Se lo utilizzerai occasionalmente per lavori poco impegnativi, 12 – 20 V sono più che sufficienti.
    Se invece si vuole utilizzare lo strumento in modo intensivo, l’ideale è cercare modelli con una tensione maggiore di 20 V.
  • Capacità di carica: La capacità di carico della motosega è uno dei punti più importanti da considerare, poiché determina in definitiva per quanto tempo sarai in grado di lavorare con l’utensile.
    Tipicamente, queste motoseghe hanno una batteria che offre una capacità di carica di 2 Ah. Questa cifra, moltiplicata per la tensione della batteria, indica quanta potenza è in grado di erogare la motosega all’ora. Pertanto, maggiore è l’energia erogata, maggiore è il numero di rami che è in grado di tagliare.
  • Dimensioni della lama: La lunghezza della lama è fondamentale, e la prima cosa da tenere a mente è che stiamo parlando di mini motoseghe, ovvero la loro capacità di taglio non è nemmeno vicina a quella delle loro sorelle maggiori.
    In quest’ottica è possibile trovare modelli con lame che vanno dai 10 ai 20 cm, anche se normalmente non superano i 15. Questo permette di tagliare rami di pochi centimetri di diametro, sufficienti per potare piccoli alberi.
  • Attenzione al peso! È una motosega per una mano: Sebbene le mini motoseghe siano di per sé strumenti molto leggeri, dovresti tenere presente che sono progettate per essere utilizzate con una sola mano.
    Per questo motivo, dovresti prestare particolare attenzione al suo peso, cercando modelli inferiori a 3 kg. Diversamente, molto probabilmente dovrai aiutarti con l’altra mano, perdendo manovrabilità e precisione.
  • Confronta i prezzi delle mini motoseghe: Infine, vale la pena citare il prezzo come fattore determinante al momento dell’acquisto. Il prezzo di queste piccole motoseghe può variare molto da un modello all’altro a seconda della marca, dei componenti, della capacità etc.
    Pertanto, possiamo trovare modelli che vanno da 80€ a oltre 200€. Questo significa che i modelli più economici sono meno validi? Per niente, sono semplicemente indicati per compiti specifici, mentre i modelli più costosi sono più versatili grazie alla loro qualità, potenza e/o autonomia e indicati per un uso professionale.

Microseghe a batteria consigliate oggi

Per concludere

Concludiamo consigliandovi di capire bene l’uso che farete di questo prodotto, quanto frequentemente e di che dimensione sono i rami che intendete potare. Già solamente conoscendo queste due cose, saprete quale mini motosega potrà fare per voi o se non è proprio lo strumento che possa fare al caso vostro.