Vasino per bambini – A che età usarlo, come si usa e qual è il migliore

Quando è tempo, per il tuo bimbo, di abbandonare il pannolino, il passo all’utilizzo del WC è importante e il vasino può sicuramente essere utile nella transizione. Ci vuole pazienza, costanza e tempo per fare in modo che il piccolo si possa abituare a utilizzare il vasino, un processo in cui dovrete accompagnarlo passo per passo aiutandolo per fare in modo che non si scoraggi. Prima di acquistare questo oggetto utilissimo, è bene informarsi su ciò che offre il mercato, sulle varie tipologie presenti e quali potrebbero essere più adatte al vostro bambino. Continuate a leggere questo articolo per scoprirne di più.

vasino per bambini, cos’è

Il vasino per bambini viene generalmente realizzato in plastica, adattandosi per dimensioni e forma alla realtà infantile, permettendo a loro di utilizzarlo come un vero e proprio WC. In commercio esistono davvero moltissimi modelli, colorati, con disegni divertenti, o addirittura con musica e luci per farli sembrare dei veri e propri giocattoli. Ne troverete sicuramente beneficio in quanto creati a misura di bambino, che lo porterà a sedersi sopra con più entusiasmo. Sono anche molto più sicuri di un water normale in quanto il loro diametro ridotto sarà perfetto per i vostri piccoli.

Ecco un’altra guida da consultare: le vaschette bagnetto per neonati

I Migliori vasini per bambino del 2022

AngelBliss – il vasino più scelto dagli utenti 🏆

Realizzato in materiale di alta qualità, risulta essere molto resistente nel tempo e senza BPA, importante per la salute del bambino e per la sua pelle. Il sedile con maniglie viene creato per una maggiore sicurezza, dando la possibilità al bimbo di aggrapparsi. Sono presenti inoltre 4 strisce antiscivolo sul fondo, che impediscono lo scivolamento. Il design aerodinamico con schienale alto si adatta alla schiena del bambino, protegge la colonna vertebrale da eventuali danni e la parte anteriore del vasino ha una protezione contro gli schizzi per evitare che l’urina fuoriesca.

Importante menzionare il fatto che risulta facile da pulire, svuotando il vasino interno, per poi reinstallarlo comodamente. Perfetto per i bambini di età compresa tra 6-48 mesi.

Fisher Price – il migliore per qualità prezzo 💪

Questo vasino presenta elementi realistici, come porta carta igienica o manopola per tirare lo sciacquone, incoraggiano il piccolo all’utilizzo di questo vasino. La bacinella estraibile consente di pulirlo con più facilità, per averlo sempre pronto all’uso. Ottimo anche per i bambini più grandi, in quanto si può trasformare in riduttore del WC. Emette anche 5 simpatiche frasi e 2 canzoncine che premiano il bambino quando questo vasino viene utilizzato!

Kindsgut – il più comodo con schienale 🚽

Questo vasino presenta una seduta anatomica e comoda per il vostro bambino, con uno schienale d’appoggio per sostenere la schiena e gommini antiscivolo per evitare potenziali danni o cadute. I materiali con cui è stato creato sono ecologici, privi di sostanze nocive per assicurare una sicurezza extra. Davvero carinissimo il design a forma di balena, disponibile in 6 tonalità di colore diverse.

Fisher Price – Il vasino più economico 💰

Fisher Price si è superata con questo vasino 4 in 1, che da vasino passa a riduttore per WC, per poi diventare sgabello. Il suo interno è rimovibile per facilitare la pulizia. Presenta dei pulsanti luminosi che attivano suoni realistici come quelli dello scarico, o timer musicali per seguire routine di lavaggio mani o denti. Perfetto per insegnare ai bambini nuove abitudini. Punto a sua forza anche l’imballaggio ridotto, che riduce al minimo gli sprechi e le emissioni.

Lo sapevi che esiste anche il vasino per bambini musicale? Questo prodotto, a differenza dei vasini per bambini classici, emette diversi suoni, musiche e canzoncine, per intrattenere il bambino seduto, e può anche gratificarlo una volta che ha finito. In pratica, un ottimo sistema per invogliarlo a sedersi su di esso e utilizzarlo!

Come abituare il bimbo all’uso del vasino?

Non forzate inizialmente il bambino ad utilizzare il vasino, perché potrebbe risultare nel non volerlo utilizzare più in futuro. Anche l’utilizzo di esso, come per tantissime altre azioni quotidiane, si basa sul principio dell’imitazione: offrite al bimbo la possibilità di capire come questa azione faccia parte della vostra quotidianità, invitandolo a imitare chi gli sta vicino.

Sicuramente l’approccio è sempre personale e soggettivo e ogni bambino ha tempi e ritmi differenti: armatevi di pazienza e non abbiate fretta. Non sempre sarà tutto perfetto e sicuramente ci saranno dei giorni in cui le cose non andranno come devono, ma non preoccupatevi: ci vorrà del tempo.
Partite dalla familiarizzazione con l’assenza del pannolino e con l’uso del bagno quando necessario.

Cercate di iniziare facendo sedere il bambino sul vasino ogni sera e ogni mattina, per invogliarlo a fare i propri bisogni lì, proprio come fate voi. Una volta compreso l’uso del vasino, potrete provare a fargli indossare le mutandine o i pannolini pull-up, ottimi per abituarlo alle mutandine ma evitare che si bagni durante possibili incidenti.

Bambino riluttante al vasino? ecco cosa fare!

Qualche volta può capitare che il bambino sia riluttante e non voglia saperne di utilizzare il vasino. Come agire in questo caso? Abbiamo raggruppato 5 consigli su come aiutarlo in questo processo.
Accettate la sua forza di volontà: alcuni bambini ci mettono di più ad accettare nuove abitudini.

Cercate di abbandonare il pensiero che sia testardo, ma abituatevi al fatto che abbia molta forza di volontà nel porsi e nel portare avanti le sue idee. Potrebbe farlo sentire più a suo agio nell’utilizzo di questo oggetto e di tante altre cose in futuro.

Rendetelo divertente ed eliminate le fonti di stress: non smettete mai di incoraggiare vostro figlio durante questo percorso, e riconoscete i suoi successi, anche quando il processo potrebbe sembrarvi frustrante. Eliminate fonti di stress creando un ambiente rilassante e magari anche una vera e propria routine, in modo che si abitui allo stesso procedimento ogni volta. Cantate o inventate una canzone, leggete un libro, insomma: create una vera e propria esperienza.

Usate premi che funzionino: una buona idea può essere quella di creare una tabella divertente dove segnerete ogni volta che il bimbo usa il vasino o ci prova, in modo che si senta gratificato nel farlo. Potrebbe perdere il suo fascino, ma per iniziare è perfetto!

Potrebbe non essere pronto: ricordate sempre che il piccolo deve essere fisicamente e emotivamente pronto a iniziare il percorso per utilizzare il vasino. Se non è pronto, non esistono trucchi o scorciatoie. Ci sono dei segni che vi faranno capire che il bimbo può iniziare ad usare il bambino, per esempio se al risveglio il pannolino risulta asciutto. All’inizio, potrebbe comunque esserci qualche intoppo, ma con il tempo andrà sempre meglio.

Non escludere ragioni mediche: il problema potrebbe essere anche la costipazione. Infatti, è comune per i bambini imparare a fare pipì nel vasino, ma non la popò. Secondo alcuni pediatri, se il bimbo viene forzato, potrebbe anche creare un’associazione tra il dolore e il vasino, rendendolo così riluttante ad utilizzarlo in futuro. In questo caso, contattate il medico per capire se c’è un problema alla base e come risolverlo.

A che età si usa il vasino per bambini?

La risposta può sembrare banale, ma è molto semplice: quando il bambino è pronto. Solitamente i bambini sono pronti ad utilizzare il vasino tra i 18 mesi e i 3 anni, e la maggior parte dei genitori iniziano ad utilizzarlo tra i 2 e i 3 anni di vita. Non esiste però un’età ufficiale, ed è importante non forzarlo se non si sente pronto.

Un bambino al di sotto dei due anni non ha la capacità di controllare i suoi bisogni, in quando i muscoli della vescica e del retto non sono abbastanza maturi per farlo. Per questo risulta molto importante aspettare i primi segni per iniziare ad utilizzare il vasino.

La totale indipendenza si raggiungerà tra i 3 e i 4 anni, includendo l’autonomia di sapere come e quando usare il WC, come tirare lo sciacquone, come svestirsi e rivestirsi e come pulirsi senza aiuto. Non abbiate fretta: con il tempo il vostro piccolo raggiungerà tutto gli obiettivi prefissati.

vasino per bambini

Come scegliere il vasino per bimbi

Considerate sempre alcuni criteri prima di procedere all’acquisto del vasino per il vostro bimbo, onde evitare lo spreco di soldi o l’acquisto di un oggetto che poi non verrà utilizzato. Di seguito trovate le caratteristiche principali da osservare.

  • tipologia: potete trovare sia vasini veri e propri, che si usano per bambini che hanno al massimo 2 anni e mezzo, si posizionano a terra, e sono forniti di un contenitore estraibile che raccoglie i loro bisogni, da svuotare, lavare e riutilizzare. Esistono poi anche i riduttori WC, che sono più adatti a bambini più grandi, e possono essere considerati il secondo passo: questi rendono la seduta del water più piccola e adatta alla dimensione del bambino. Comodissimo in quanto non andrà pulito sempre, e può essere anche comodamente trasportato con voi;
  • accessori: alcuni modelli prevedono accessori aggiuntivi per aumentare il realismo del prodotto, come un porta rotolo per la carta igienica, che aiuterà il piccolo ad essere più indipendente e, secondo alcuni, lo stimolerà nell’utilizzo. Alcuni imitano il rumore dello sciacquone, per rendere il vasino ancora più simile al WC che utilizzano gli adulti;
  • intrattenimento: sicuramente non è facile le prime volte convincere i bambini a stare seduti sul vasino aspettando i bisogni. Ecco perché alcuni modelli di vasino presentano luci, suoni o canzoni per intrattenerli, o magari un finto volante per simulare una piccola auto da guidare. Valutate questo criterio se pensate che vostro figlio potrebbe faticare nell’utilizzo del vasino.
  • materiale: optate per modelli privi di sostanze nocive (come il BPA) essendo realizzato in plastica. È importante che i materiali utilizzati siano confortevoli a contatto con la pelle, che i bordi siano smussati e il sedile rivestito con materiali morbidi, per renderlo più comodo possibile.
  • età: considerate che il passaggio tra pannolino e vasino avviene di solito tra il primo e il secondo anno di nascita, dove il vasino classico sarà la scelta migliore per iniziare ad abituare il bambino. Dopo di ciò, potete passare alla riduzione WC, che lo porterà verso l’utilizzo di esso in futuro.

Le mamme consigliano anche:

In Conclusione

Sicuramente il vasino sarà un oggetto che vi servirà durante la crescita del vostro bambino. In commercio ne esistono di ogni tipo, e dopo la lettura di questo articolo avete tutte le conoscenze adatte per un acquisto adeguato e mirato alle vostre esigenze. Siamo sicuri che il vostro piccolo saprà apprezzare questo oggetto nel tempo, e si abituerà al suo utilizzo inserendolo nella sua routine quotidiana.