Miglior Luce per bici? Ecco quelle più potenti anteriori e posteriori

Gli amanti delle passeggiate in bicicletta o gli appassionati ciclisti che vogliono prendere questo sport più seriamente, devono avere con sé un accessorio fondamentale.
Durante la notte o nelle ore in cui la luce non è sufficiente, bisogna farsi vedere dalle altre persone, dalle macchine e illuminare la strada davanti a noi in modo da evitare situazioni spiacevoli.
Per questo motivo esiste la luce per bici. Nel mercato troviamo infiniti modelli e, in questo articolo, scopriremo importanti informazioni che vi permetteranno di scegliere la miglior luce potente per bici adatta alle vostre esigenze.

Luce Potente per Bici, Cos’è

Avrai già capito di cosa si tratta e molto probabilmente qualche tuo conoscente l’ha già acquistata. Stiamo parlando essenzialmente di una lampadina che produce un fascio di luce per segnalare e/o illuminare tutto ciò che si trova davanti a noi. Come già ribadito, possiamo trovare diverse tipologie nei negozi. Per strada di solito trovate ciclisti che usano le dinamo, le alogene o addirittura dei led rossi nella parte posteriore e anteriore della bici. Una delle caratteristiche che dobbiamo tenere a mente è anche la potenza, ma la vedremo più avanti. Ora passiamo alla sezione successiva e vediamo quali migliori luci per bici vi consigliamo.

Suggerimento: Uscire con la bici al buio può essere pericolo, per questo alcune persone si allenano a casa utilizzando uno tra questi rulli per bici. Se volete saperne di più, vi basta consultare quella guida!

Le Migliori luci per bici super potenti del 2022

Gobikey – La più economica 💸

In prima posizione possiamo introdurre questa luce per bicicletta impermeabile e ricaricabile tramite porta USB. La particolarità di questa luce è che non solo può essere utilizzata davanti e dietro la bici, ma può essere staccata e riutilizzata come una torcia.
È particolarmente apprezzata per i seguenti pro:

  • facile da montare e leggera
  • luci con 5 modalità
  • impermeabilità
  • possibilità di essere riutilizzata come una torcia

Un contro riscontrato è:

  • linguetta: la linguetta per fissare la luce è fatta di plastica che potrebbe facilmente rompersi

Nestling – La novità dell’anno 👀

Con un doppio budget ma pur sempre basso, consigliamo questa luce marca Nestling. Anche in questo caso si tratta di una luce impermeabile, ricaricabile via USB e facile da montare. Si distingue per i seguenti vantaggi:

  • ampio raggio
  • potenza massima di 3000 Lumen
  • batteria potente: 5200mAh
  • 3 livelli di luce fissa

Non sono stati riscontrati particolari svantaggi relativi a questo prodotto.

Apace – La luce anteriore più scelta dagli utenti 🏆

Allo stesso prezzo potete prendere in considerazione questa luce anch’essa ricaricabile tramite porta USB e impermeabile per le ore di pioggia e neve. All’interno della scatola potete trovare tutto l’occorrente per fissarla alla vostra bicicletta e ricaricarla dopo l’utilizzo. Veniamo ora ai pro:

  • 200 Lumen per una visibilità ottimale
  • 3 livelli di intensità della luce
  • facile installazione
    Un particolare svantaggio è:
  • batteria: purtroppo non dura molto e dovete ricaricarla spesso

Wasaga – La più sicura per pedalare di notte 💡

Se ancora non siete soddisfatti e volete qualcosa di più potente, con pochi euro in più potete portarvi a casa questa luce marca WASAGA con garanzia di una quantità Lumen più alta e una durata della batteria maggiore. Come per gli altri prodotti, anche questo risulta waterproof e con 3 livelli di intensità. Ma ora vediamo le sue caratteristiche per il quale rimane ancora una delle luci più amate:

  • 6000 Lumens di intensità massima
  • batteria potente: 8400 mAh
  • possibilità di fasciarla in testa se siete amanti delle escursioni

Unica pecca:

  • se utilizzata al massimo della sua potenza si surriscalda troppo e dovete farla raffreddare

Lo sapevi? Esiste una particolare luce per bicicletta avanzata rispetto alle lampadine classiche. Abbiamo prima parlato di led, ed è proprio questa la tecnologia che utilizza questa luce avanzata. Stiamo parlando della Garmin Varia, un radar che scansiona fino a 140 metri e segnala al veicolo prossimo la vostra presenza facendo lampeggiare il led rosso. La massima potenza di questo prodotto può far arrivare la sua visibilità fino a 1 km e mezzo. È un modello assai costoso rispetto alle tradizionali luci ma vi permette una sicurezza maggiore.

Di quanti lumen ha bisogno una luce per bici?

Molte volte ci troviamo di fronte a questo indicatore di Lumen ma non sappiamo veramente se 200, 6000 o 4000, per esempio, sono veramente necessari per le nostre esigenze.
Ecco, allora ti starai chiedendo: “Di quanti Lumen ho bisogno?”
La risposta è: dipende.
Innanzitutto bisogna considerare che più luminosità si ha, più durata della batteria si usa e quindi il costo totale di acquisto e di mantenimento si alza. Tornando alla risposta, per guidare su strade poco illuminate non servono migliaia di Lumen sulla tua bicicletta, infatti c’è il rischio di abbagliare i conducenti davanti a te. Potresti prediligere una luce posteriore a 200 Lumen e una luce anteriore tra i 500 e i 1500 Lumen.
Naturalmente, in strade ben illuminate non si ha la necessità di avere una alta intensità e potresti utilizzare una lampadina che si aggira intorno ai 100 Lumen anteriori e 60 Lumen posteriori.
Tutto dipende dalle situazioni che andrete ad affrontare, quindi, come dice il detto, meglio prevenire che curare.

Ne ho davvero bisogno di notte?

La risposta potrebbe sembrare scontata, ma in realtà non è così.
Partiamo dal presupposto che il codice della strada Italiano cita che questi dispositivi di segnalazione devono essere obbligatoriamente funzionanti in particolari condizioni dove c’è poca visibilità. Discorso diverso invece se ci spostiamo verso l’estero dove le regole potrebbero cambiare.
In ogni caso, rimane sempre una scelta di buon senso per illuminare la strada davanti a noi e avvisare chi eventualmente ci sta venendo incontro.
A tal proposito, dovete sapere che esistono due tipologie di luci da utilizzare per strada: quelle che ti aiutano a vedere e quelle che ti aiutano a farti vedere.
Le luci per aiutarti a vedere avranno spesso un numero di Lumen maggiore, riflettori e una lente che proietta un ampio raggio di luce lungo la strada, mentre le luci per la visibilità emetteranno un raggio sfocato in ogni direzione.

luce potente per bici
La luce del marchio Wasaga, recensita per ultima, è probabilmente quella che mi ha dato più sicurezza in notturna. E’ davvero luminosa, anche se non credo siano i 6000 Lumen scritti. Interessante anche le 3 modalità di regolazione della luce. Prodotto Approvato!

Come scegliere una luce per bici potente

Arrivati a questo punto dobbiamo cominciare a capire come scegliere una luce potente per la nostra bicicletta. Quali sono quindi i criteri da considerare nella scelta finale del prodotto adatto alla nostra attività. Vediamoli in ordine:

  • luminosità: come precedentemente discusso, dobbiamo tenere a mente la potenza in Lumen che ci può servire. Se siamo in ambiente con una ampia visibilità basta una quantità intorno alle centinaia di Lumen, se invece ci troviamo in una condizione con poca visibilità come di notte, pioggia o nebbia avremo bisogno di Lumen più alti.
  • durata: è un fattore proporzionale alla potenza della batteria. Se dovete fare lunghi percorsi con la bici, è necessario dotarsi di un dispositivo di lunga durata.
  • facilità di montaggio: nonostante molte luci siano facili da montare, rimane comunque un elemento da prendere in considerazione. Il tempo perso a montare la luce potrebbe dare fastidio.
  • modalità: esistono diverse luci in cui si ha la possibilità di regolare l’intensità. Si può avere una luce più bassa, più alta e molte volte si ha anche la possibilità di farla lampeggiare per avvisare chi ci sta di fronte.
  • impermeabilità: ultima ma non meno importante. Per non rischiare di trovarsi in una pioggia inaspettata e rompere il dispositivo, è meglio assicurarsi di acquistarne uno con questa peculiarità.

Le scelte raccomandate dai ciclisti

In Conclusione

Siamo arrivati alla conclusione di questo articolo. Oggi abbiamo fondamentalmente imparato che cos’è una luce per bici, che esistono diversi modelli e quali caratteristiche dobbiamo tenere in considerazione per una scelta adatta alle nostre esigenze. Molte persone, inizialmente, pensano che la luce per bici sia quasi inutile per i pochi pericoli che possono saltar fuori durante le ore notturne, data la poca presenza di macchine.

In realtà è proprio quello che dobbiamo evitare. La prima cosa che un ciclista amatore o professionista deve pensare è la sua sicurezza e la luce per bici è un elemento molto importante per prevenire brutti imprevisti.