I migliori depuratori per acqua portatili

Chi trascorre molto tempo all’aria aperta, ad esempio facendo escursioni a piedi o in bicicletta, chi ama il campeggio o semplicemente il trekking con lo zaino in spalla, le avventure di sopravvivenza o chi intende viaggiare in paesi lontani e meno sviluppati, si trova di fronte al problema di doversi approvvigionare di una quantità sufficiente di acqua potabile.

Molti corpi idrici però, contengono batteri patogeni e protozoi parassiti oppure l’acqua è spesso torbida e sporca di alghe, sostanze in sospensione e così via; per questo motivo molti ritengono che portare con sé diversi litri di acqua potabile sia la soluzione più pratica, ma non è così.

I più esperti di outdoor probabilmente sanno che l’acqua potabile può essere fornita anche in modo più semplice, tramite il cosiddetto depuratore d’acqua portatile!

Se volete sapere cosa sia o come funzioni, questo lo vedremo adesso. Ma non è tutto, bisogna essere sicuri su cosa andiamo ad acquistare perché in questo caso, un acquisto sbagliato, potrebbe farci provocare dissenteria e rovinarci l’avventura. Ecco che, per questa ragione, ne abbiamo testati alcuni e abbiamo raccolto le recensioni in una mini classifica che vedrete proprio qui, in questa guida.

Come funziona un depuratore d’acqua portatile

Un filtro per acqua portatile può utilizzare diversi metodi per filtrare l’acqua (e li vedremo tutti dopo), ma il più comune è quello a osmosi inversa. In questo caso il depuratore fa uso di filtri osmotici costituiti da fibre cave. Si tratta di membrane semipermeabili attraverso le quali l’acqua viene spinta a pressione. Mentre l’acqua può passare senza problemi attraverso la membrana, le sostanze in sospensione, le particelle più grandi e gli agenti patogeni come batteri e protozoi vengono filtrati. Solo i metalli pesanti e le sostanze chimiche non possono essere filtrati dall’acqua con le comuni membrane a fibre cave.

I migliori depuratori per acqua portatile del 2022

Filtro per acqua Vintoney

A differenza di altri modelli del nostro confronto di filtri per acqua da esterno, questo filtro di Vintoney può essere avvitato su bottiglie PET standard. Questo semplifica l’utilizzo su strada. Il prodotto rimuove il 99,9% di agenti estranei, compresi batteri e microplastica.

bottiglia d’acqua autopulente LARQ Bottle

La bottiglia LARQ è un prodotto unico nel suo genere. Una borraccia isolata con LED UV-C integrato che uccide in modo sicuro virus e batteri ed è anche ben realizzata, con un design chic. Il funzionamento è semplice: basta riempire d’acqua da qualsiasi fonte, premere il pulsante sul coperchio e attendere 60 secondi finché il LED non si spegne. Ora potete bere l’acqua filtrata senza preoccuparvi. Una caratteristica speciale è la funzione di autopulizia. Ciò significa che il flacone LARQ si attiva ogni 2 ore, garantendo così la neutralità degli odori. Addio bottiglie puzzolenti! Naturalmente, questa funzione può essere disattivata per risparmiare la batteria in natura. Ha un peso complessivo di appena 350g, che la rendono estremamente portatile.

Filtro per acqua Pratypus

La facilità d’uso di Platypus Gravity Works è difficile da battere, soprattutto se utilizzato in gruppo. Per utilizzare Gravity Works, si riempie il sacchetto dell’acqua “sporca”, lo si appende sopra il sacchetto dell’acqua “pulita” e si lascia che la gravità faccia il resto.

Ma qual è il vantaggio? Semplicemente: non è necessario pompare o spremere con forza. Soprattutto nei gruppi in cui è necessaria molta acqua, questo è un modo semplice per ottenere acqua limpida e potabile.

Menzioniamo, inoltre, che questo prodotto è stato approvato da NSF, il quale è un organizzazione americana a tutela della salute che certifica prodotti e sistemi.

Depuratore portatile Steripen

Questo filtro tascabile è uno dei nostri preferiti in assoluto per il trekking ultraleggero. Ci piace la facilità d’uso e la velocità nel quale riesce a depurare l’acqua.

Come funziona? è sufficiente inserire la penna in una bottiglia d’acqua e lasciarla agire per 90 secondi, nei quali i raggi UV uccidono completamente virus e batteri. L’acqua pulita è pronta, godetevela!.

Con una carica della batteria possiamo purificare l’acqua per circa 5 giorni per 2 persone (circa 50 litri). Dovrebbe essere sufficiente per una lunga escursione e le batterie sono ricaricabili.

altri sistemi di filtraggio

Abbiamo detto come funzionano i più comuni filtri per acqua portatile, ma quali possono essere altri modi per filtrare l’acqua? Ecco gli altri. Quando sentiamo nominare “filtraggio a più stadi” significa che questi sistemi vengono usati tutti insieme in un depuratore d’acqua.

Carboni attivi: I filtri per acqua a carboni attivi sono un altro sistema di filtrazione comunemente utilizzato per il trattamento dell’acqua potabile all’aperto. Poiché il carbone attivo ha un’area superficiale relativamente ampia, è in grado di adsorbire molte sostanze organiche e inorganiche dall’acqua.

La struttura fine del carbone attivo rende questo filtraggio un sistema pratico in grado, non solo di filtrare batteri e protozoi, ma anche di ridurre metalli pesanti e sostanze chimiche.

Tuttavia, l’enorme capacità di filtraggio offerta dal carbone attivo si esaurisce rapidamente, per cui nei sistemi di trattamento dell’acqua all’aperto le membrane a carbone attivo vengono solitamente utilizzate in combinazione con un filtro a monte (come un filtro a osmosi accennato a inizio guida).

Elettroassorbimento: Questo si serve di un materiale filtrante elettroattivo fortemente caricato positivamente e quindi in grado di legare le particelle caricate negativamente e rimuoverle dall’acqua.

Poiché la maggior parte degli agenti patogeni presenti nell’acqua sono caricati negativamente a causa della struttura della loro parete cellulare, i filtri con elettrosorbimento possono essere utilizzati molto bene contro batteri e protozoi.

I filtri per l’acqua da campeggio che utilizzano la tecnologia a immersione ionica sono dotati di minerali trattati con argento. Questi minerali agiscono come un sottile setaccio che filtra gli agenti patogeni dall’acqua. Poiché l’argento ha proprietà antibiotiche, i minerali trattati con esso sono anche in grado di uccidere gli agenti patogeni presenti nell’acqua.

Quando acquistare un depuratore per acqua portatile?

Se si desidera acquistare un filtro per l’acqua per trekking, è necessario avere sempre chiaro l’uso a cui è destinato. Per i viaggi, i campeggi o le escursioni in Italia, il vostro depuratore d’acqua non deve necessariamente filtrare tutte le sostanze e agenti.

Poiché la qualità dell’acqua in Italia è considerata nel complesso relativamente buona, una protezione completa contro batteri e protozoi è generalmente sufficiente. I vari tipi di questi agenti patogeni sono infatti il problema principale quando si beve da fiumi, laghi o stagni, in quanto possono provocare crampi allo stomaco, diarrea e febbre.

In Italia, la contaminazione con sostanze chimiche, metalli pesanti o virus è difficilmente prevedibile, soprattutto nei corpi idrici di aree scarsamente popolate. Soprattutto nelle aree prevalentemente lasciate alla natura, si può ipotizzare una premessa simile, quindi è sufficiente che il vostro filtro sia in grado di rimuovere efficacemente batteri e protozoi dall’acqua.

Come scegliere un depuratore d’acqua portatile

  • Prezzo: I sistemi di depurazione dell’acqua sono disponibili in un’ampia gamma di categorie di prezzo. I metodi di pulizia chimici, come gocce e pastiglie, sono i più economici, mentre i modelli UV sono più costosi. Si consiglia di scegliere un prodotto che abbia buone prestazioni nei fattori elencati di seguito.
  • Peso: Il peso è un fattore importante per quasi tutto ciò che riguarda l’escursionismo. Quando si tratta di accessori per il trekking, noi cerchiamo di mantenere il peso di tutti i prodotti consigliati il più basso possibile. Questo permette di camminare per distanze più lunghe e di consumare meno energia.
  • Facilità d’uso: Per non morire di sete è necessario pulire l’acqua più volte al giorno. Dato che i metodi più complicati o faticosi possono dare rapidamente sui nervi, è importante acquistare un filtro facile da usare.
  • Pre-filtraggio: Piccole sostanze organiche come alghe o foglie possono intasare rapidamente il filtro. Pertanto, il pre-filtraggio è un vantaggio. Portiamo sempre con noi un paio di collant e lo usiamo come filtro iniziale.
  • Virus: Una differenza tra “filtri” e “depuratori” è che i pulitori uccidono i virus. Poiché i virus sono un problema raro in Europa, non dovreste preoccuparvi troppo. Tuttavia, per i trekking internazionali, ad esempio in Asia, è molto utile avere un depuratore nel bagaglio.
  • Metodo aternativo: Cosa succede se il filtraggio non funziona e si rimane senza acqua limpida? I filtri possono intasarsi, i sacchetti possono rompersi e le batterie del depuratore UV possono morire. Quindi, indipendentemente dal metodo di filtraggio, consigliamo sempre di portare con sé pastiglie chimiche di riserva. Abbiamo dovuto fare affidamento sulle nostre pillole di riserva diverse volte e siamo sempre stati felici di averle con noi.
  • La fonte giusta: Scegliere fonti d’acqua pulita è uno dei modi migliori per prevenire le malattie. Quando scegliete una fonte d’acqua, cercate un’acqua limpida, fredda e corrente. Le correnti medie sono di solito ideali. Anche i laghi possono essere una buona scelta, ma i batteri tendono ad accumularsi intorno alle coste, quindi è preferibile l’acqua corrente.

Gli escrementi sono di solito i maggiori responsabili dell’inquinamento dell’acqua, per cui è opportuno evitare le aree in cui si svolge un’intensa attività umana o animale (ad esempio, pascoli o prati). Le piogge possono peggiorare la situazione, lavando i contaminanti nelle fonti d’acqua. La neve può essere utilizzata anche come acqua potabile, ma deve sempre essere bollita o sciolta per circa un minuto e trattata perché può contenere anche sostanze contaminanti.

Altri depuratori d’acqua portatili per trekking