Collare Gps per cani – Scopriamo i migliori, anche per la caccia

Portare il proprio cane a spasso è un’attività nella maggior parte dei casi divertente e rilassante. C’è chi preferisce trattenerlo al guinzaglio, mentre altre persone invece amano lasciare l’animale correre in libertà. Un comportamento giusto e rispettoso nei suoi confronti, che però a volte può nascondere qualche rischio, come quello che il nostro amico a quattro zampe si perda.

Non si tratta dell’unica situazione in cui il cane può allontanarsi, a volte basta un suono particolare, l’avvistamento di un proprio simile o semplicemente la curiosità a spingerli a scappare via. Così, al povero padrone non resta che adoperarsi a cercarlo.

Ma fortunatamente negli ultimi anni la tecnologia ha lavorato (anche) in una direzione risolutiva di questa problematica, migliorando la funzionalità del collare indossato dal cane al fine di renderlo un dispositivo intelligente.

Collare gps, cos’è

In quest’ottica il collare GPS per cani risulta uno strumento di grande aiuto poiché consente di localizzare l’animale disperso senza eccessive difficoltà. Proprio come se si trattasse di un dispositivo mobile o di una macchina. Le parti che compongono questo prodotto sono principalmente due: il Tracker GPS e il collare o pettorina.
Il primo rappresenta il cuore tecnologico dell’apparecchio, in quanto consiste di un dispositivo nel quale sono presenti una batteria e un sistema GPS. Una volta scaricata la specifica app sul nostro cellulare, tramite il tracker è possibile entrare in connessione con il sistema utilizzando tecnologie come onde radio, celle telefoniche o la connessione satellitare. Mentre per quanto riguarda il collare/pettorina è l’elemento di aderenza tra il dispositivo e il cane.

Scopri anche queste recensioni sui collari antiabbaio e la nostra guida sulle scarpette per cani!

I Migliori collari GPS per cani del 2022

Ci sono diversi aspetti da considerare nella scelta di un collare satellitare per cani, ma 2 risultano essere più importanti degli altri, ovvero: la taglia del collare e l’accuratezza del dispositivo tecnologico.

Per quanto riguarda la taglia, se il GPS è incorporato nel collare stesso ci si può basare sulla dimensione scelta abitualmente per il nostro cane mentre caso della tecnologia, invece, le soluzioni migliori offrono un elevato livello di precisione anche grazie a funzioni extra.
Infine, è sempre utile considerare la qualità dei materiali impiegati e la resistenza all’acqua. Ma vediamo nello specifico quali sono finora i modelli di maggiore successo sul mercato.

Kippy Evo – Il migliore per qualità prezzo 👍

Un prodotto all’avanguardia ideato per il comfort e la sicurezza del tuo cane o gatto, in quanto può essere adattato a diverse taglie e si presenta leggero e comodo. Inoltre, la presenza di una tecnologia cellular – GSM 2G consente di monitorare chi lo indossa senza limiti di distanza o con le difficoltà di connessione degli spazi chiusi.

Pro:

  • Presenza di Activity traking
  • Messaggi Vita riguardo lo stato di salute dell’animale
  • Waterproof
  • Torcia LED incorporata

Contro:

  • Non prevede segnali sonori
  • Aggancio poco robusto

Weenect – quello con le funzioni migliori 👀


Una soluzione adatta ad educare e monitorare il cane o il gatto senza creare stress o dolore. Anche in questo caso il dispositivo può essere comodamente indossato dall’animale e controllato dal padrone a qualsiasi distanza grazie a un abbonamento caricato sulla SIM associata al collare.

Pro:

  • Avviso Anti-fuga
  • Accuratezza della posizione
  • Design piccolo e leggero

Contro:

  • Durata della batteria

TKMARS – il collare gps ideale per cani da caccia 🐕


La particolarità di questo collare GPS è quella di essere adatto a tutti gli animali di taglia media o grande, non solo a cani e gatti. Infatti è ideale per chi possiede una fattoria o necessita di controllare più soggetti a qualsiasi distanza e allo stesso tempo grazie all’opzione di condivisione del controllo simultaneo da un unico account.

Pro:

  • Versatile
  • Durata batteria fino a 50 gironi in standby
  • Waterproof

Contro:

  • Complicato da utilizzare e non prevede manuale

Tractive – Il collare GPS più scelto dagli utenti 🏆


Semplice da utilizzare, questo collare GPS consente di seguire gli spostamenti del cane in tempo reale e registrali in uno storico. Tutto senza limiti di tempo o spazio, ma solo attraverso un’app da scaricare sul proprio telefono cellulare.

Pro:

  • Facile da usare
  • Adatto a ogni collare
  • Waterproof

Contro:

  • Segnale debole

Lo sapevi che la funzionalità del collare GPS dipende anche dalla razza del cane? Così come per le persone, anche i cani hanno una ‘personalità’ che differisce sulla base della razza di appartenenza e dell’educazione impartita. Mentre alcuni hanno difficoltà ad allontanarsi dai loro padroni, altri invece non vedono l’ora di essere liberi.
Per questo motivo l’uso dei collari GPS è molto diffuso tra chi va a caccia, in modo che i cani impiegati per cercare le prede colpite – per indole dinamici e curiosi – possano essere localizzati e inseguiti senza correre il rischio di perderli.

Quali sono i benefici dell’uso di un collare gps

I collari GPS sono utili per addestrare il cane oppure semplicemente per tenerlo sotto controllo. In entrambi i casi i benefici sono molteplici. Ecco un elenco esaustivo dei maggiori offerti dall’uso di questo dispositivo:

  • La sua applicazione è indolore. A differenza dei microchip che devono essere istallati, i collari GPS possono essere utilizzati come un normale collare senza provocare fastidio, dolore o infezione.
  • Puoi localizzare il tuo cane in tempo reale e seguire i suoi spostamenti.
  • Il tracker GPS ti consente di entrare in contatto tramite app anche con altri proprietari di cani che usano lo stesso sistema, e quindi chiedere il loro aiuto in caso di bisogno.
  • È utile a disincentivare il furto del cane.
  • Il sistema può essere configurato con tutte le informazione relative anche alla salute dell’animale per controllarla costantemente.

Come funzionano?

Il funzionamento di un collare GPS per cani è il medesimo di qualsiasi altro normale localizzatore impieghi la stessa tecnologia.

Nel momento in cui ci rendiamo conto che il nostro cagnolino è scomparso, connettendo il nostro cellulare al tracker GPS indossato dall’animale è possibile individuare la sua posizione. Dal punto di vista tecnologico i passaggi sono 3:

  1. Il tracciatore GPS posizionato sul collare registra una serie di informazioni sulla posizione del cane.
  2. Il trasmettitore presente all’interno del nostro dispositivo mobile entra in contatto con il tracker e legge i dati.
  3. I dati vengono riportati su delle mappe digitali fornite dall’app abbinata al collare GPS facendosi visualizzare in tempo reale posizione e spostamenti del nostro cane.
collare gps per cani
Personalmente, uso il collare TKMARS recensito sopra. Mi ci è voluto un po’ per configurarlo ma con l’aiuto di Vera sono riuscito a mettere una configurazione in cui il tracker si attiva non ogni 5 min ma ogni 300 (5 ore). In questo modo la batteria mi dura circa 2 settimane e questo per me è fondamentale, non ho trovato altri gps con questa durata e con dimensioni contenute.

Come scegliere un collare GPS per cani

Una volta giunti al momento della scelta, ti consigliamo di valutare i seguenti punti per assicurarti l’acquisto del prodotto migliore:

  • Durata della batteria, in quanto influisce sulla precisione con cui vengono trasmessi i dati. In genere la durata con una carica varia dai 2 ai 7 giorni.
  • Raggio di azione, che dipende solitamente dalle attività svolte dal cane, per cui sarà diverso se parliamo di un cane da caccia e da escursione piuttosto che di uno che vive lo spazio aperto del giardino.
  • Possibilità di mappare l’area coperta in tempo reale oppure di delimitare un’area ‘sicura’ al di là della quale il padrone viene avvertito automaticamente.
  • Peso e dimensioni del dispositivo devono essere proporzionati alla taglia del cane. Ad esempio, per cani fino a 5kg i collari ideali misurano 50-100 gr, mentre per i cani fino a 15kg 150-200 gr.
  • Il design del prodotto, con attenzione al comfort, alla resistenza dei materiali prediligendo quelli anallergici e traspiranti.
  • Infine è importante valutare attentamente il funzionamento dell’applicazione o del software associato al collare in termini di accuratezza e facilità d’uso. Alcune soluzioni sono anche provviste di un pulsante SOS.

I collari gps più scelti dai cacciatori (aggiornato)

In Conclusione

Utile per addestrare o semplicemente controllare il proprio cane, il collare GPS è una valida soluzione sia per chi sceglie la compagnia di un amico a quattro zampe durante escursioni o attività all’aria aperta come la caccia, sia per chi tiene il cane in giardino e vuole essere sicuro che non si allontani.
L’accuratezza della tecnologia applicata, la presenza di funzioni extra utili a gestire anche la salute dell’animale, associati alla facilità d’uso tramite applicazione rendono questo prodotto accessibile a tutti.