Aspirapolvere per piscina – scopriamo come funziona e come sceglierlo

Hai una piscina nel giardino di casa? Questa guida potrebbe fare al caso tuo. Non esiste luogo più rilassante e divertente allo stesso tempo di una piscina all’interno della propria proprietà. Ma, periodicamente, l’acqua va sostituita e il fondo va ripulito, soprattutto se ci organizzate spesso feste con amici o familiari. Quello che vi serve è un aspirapolvere per piscina. Uno dei pochi apparecchi elettronici in grado di curare il fondo della piscina in modo adeguato. Oggi andrete a scoprire come funziona, le sue caratteristiche per una scelta accurata e quali sono i migliori aspirapolvere per piscina del 2022. Cominciamo subito:

Aspirapolvere per piscina, come funziona

L’aspirapolvere per piscina è un macchinario veramente geniale. Riguardo l’aspetto e la funzionalità, non è molto differente da un aspirapolvere per casa. La sua impermeabilità è sicuramente una caratteristica fondamentale. Ma, oltre a questo, vediamo come funziona.

È costituito principalmente da 3 parti: la macchina vera e propria che possiamo chiamare anche “testa aspirante”, un tubo e un palo. Una volta assemblato e fatto partire, il motore dentro la testa agirà e la bocchetta aspirante eserciterà una forza molto potente in grado di tirar su sia acqua che sporcizia varia. Una volta che tutto questo passa per il tubo e arriva alla macchina, ci sarà un filtro apposito. Questo filtro è molto particolare, perché riesce a trattenere dall’acqua i batteri, le spore, i funghi e addirittura igienizzarla. Ogni volta che l’acqua passa per il filtro, essa sarà rigettata in piscina come nuova. In questo modo potrete andare avanti a pulire tutta la piscina senza effettuare un doppio passaggio.

per una completa manutenzione della piscina scopri anche questi robot pulisci piscina e filtra l’acqua con una di queste buone pompe a sabbia

I Migliori aspirapolvere per piscina del 2022

il pulitore per piscina più facile da usare 👍

Partiamo col primo prodotto. Si tratta di un pulitore per piscina ad aspirazione manuale. Ad un prezzo più che accessibile, potrete usufruire di questo macchinario efficiente con un tubo lungo 5 metri e 32 mm di diametro. Oltre a questa caratteristica, è inclusa una cartuccia filtrante. Il suo peso complessivo si aggira intorno ai 10 kg, quindi non troppo pesante. Infatti, il prodotto è amato soprattutto per la sua facilità d’uso e anche per il rapporto qualità-prezzo.

Lavor, il più professionale 😉

Se avete più budget a disposizione, potete acquistare questo aspiratore marca LAVOR. Si tratta di un aspiratore con un tubo di 5 metri, 35 litri di capacità e 1600 W di massima potenza. Gli accessori in dotazione fanno di questo prodotto uno dei più completi. Vi sono una bocchetta, 4 prolunghe di totale 180 cm, spazzola, filtro in spugna, in carta e per tubo di scarico. Pesa un kg di meno rispetto al precedente, ma è un buon prodotto particolarmente apprezzato per la sua facilità d’uso e l’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Gafild, l’alternativa economica

Un set potrebbe essere una soluzione alternativa. Questo set è in grado di sostenere una pulizia efficace per piscina tradizionale, vasca spa o idromassaggio. È costituito da 5 aste removibili in alluminio, una testa di aspirazione e una rete. La potenza di aspirazione è abbastanza potente da risucchiare via tutta la sporcizia presente. Comodità e durabilità sono due dei punti con maggior gradimento.

Tilvex, il migliore a batteria 💪

Tillvex è un marchio di garanzia e qualità quando si tratta di questi prodotti. In questa lista abbiamo deciso di inserire questa aspirapolvere per piscina a batteria. Si tratta di un sistema ad alte prestazioni che si aggira intorno ai 100 litri al minuto di potenza. Il fornitore certifica che fino a 25 metri cubi di acqua possono essere puliti senza preoccupazioni. Inoltre, è dotato di un filtro doppio che garantisce il massimo. Viene valutata su Amazon come un buon prodotto e che sicuramente la sua spesa ne vale la pena.

Lo sapevi? In commercio ci sono dei robot aspirapolvere per piscina. In pratica, si tratta di un vero e proprio robot che può pulirla al posto vostro. Questo particolare macchinario è dotato di un motore abbastanza potente e un’aspirazione altrettanto efficace. Ma come fa il robot a sapere dove deve pulire? È dotato di un complesso sistema di movimento e di ruote per permettere che si muova. Inoltre, ha un sistema di mappatura che gli permette di orientarsi, capire dove sta andando e capire se in quella precisa zona c’è dello sporco da rimuovere.

Come si monta un aspirapolvere da piscina

Avete comprato la vostra aspirapolvere da piscina ma ora dovete montarla? Nessun problema, il macchinario vi arriverà sicuramente smontato in più parti e la cosa che dovete fare è collegarle assieme. Come fare? È semplice e ora lo scoprirete passaggio per passaggio:
Prima di tutto, montate la parte finale dell’aspiratore nel manico telescopico. Una volta fatto, inserite il tubo flessibile nella macchina principale.
Prima di inserire completamente il tubo, assicuratevi di svuotarlo dall’aria in eccesso. Serve ad evitare che la pompa all’interno perda il suo adescamento.
Ora potete alimentarlo tramite l’apposito cavo e accendere l’aspirapolvere. Potete farlo anche mentre si trova già dentro l’acqua della piscina.

Quando utilizzarlo?

L’uso di questa aspirapolvere speciale non è sempre consigliato. Infatti ci sono degli eventi che ne giustificano l’uso. E questi eventi sono in particolare due:
Quando troppi rifiuti si sono accumulati sulle pareti e sul fondo della vasca a causa dell’uso eccessivo o del vento forte. Infatti, succede spesso che in casi di condizioni atmosferiche eccezionali, le foglie, le erbacce o il terriccio vengano spostati all’interno della piscina e che vadano poi col tempo sul fondo. Il secondo evento è quando non si è potuto effettuare la regolare manutenzione. Dopo un lungo periodo di assenza, è facile ritrovare la piscina non proprio eccellente.

Come si usa l’aspirapolvere per piscina?

Affinché la pulizia della vostra piscina sia ottimale ed efficace, è importante rispettare alcuni semplici step. Il giorno prima di passare l’aspirapolvere, sarebbe meglio pulire le pareti con una spazzola in modo che lo sporco cada sul fondo dell’acqua durante la notte.
Durante il fatidico giorno, potete aspirare le impurità lentamente dalle superfici.
Pulite prima le scale e la parte più bassa della tua piscina, successivamente spostatevi in modo graduale verso la parte più profonda e infine sugli angoli. Negli angoli è sempre meglio concentrare di più la forza di aspirazione perché sono posti difficili da pulire.

aspirapolvere per piscina

Come scegliere un aspirapolvere da piscina

  • Come sempre, per scegliere un prodotto adatto alle vostre esigenze, non potete acquistare ad occhi chiusi. È doveroso valutare alcuni criteri che vi indirizzeranno nella miglior scelta possibile. Ecco i criteri da prendere in considerazione:
  • potenza aspirante: l’aspirapolvere deve essere ad alte prestazioni. Siamo già ad un buonissimo livello se il valore va dai 70 ai 120 litri al minuto. Sotto questo range, l’aspirapolvere sarà in grado di rimuovere la sporcizia in superficie ma farà difficoltà con quella più insidiosa. Tenete conto che può è alta la potenza, più è alto il costo e più alti sono anche i consumi visto che va collegata alla corrente elettrica.
  • peso del macchinario: un macchinario pesante non lo vuole sicuramente nessuno. Ma non si può pretenderne uno potente senza la combinazione di parti fatte con qualità, concordate con noi? Fate attenzione a gestire il valore del peso, in particolare perché il macchinario va spostato e sollevato in certi punti e i problemi alla schiena possono essere quindi evitati.
  • comodità e uso: la maneggevolezza di un aspirapolvere è molto importante. Deve essere facile da spostare per pulire tutte le parti della piscina. Inoltre, è necessario che sia facile da utilizzare, senza molti intrighi come fili o durezza del manico.
  • accessori inclusi: nei più grandi centri specializzati, dentro allo scatolone saranno probabilmente inclusi degli accessori che vi daranno una mano per una pulizia efficace. Solitamente includono un kit di pulizia per piscine, un retino o un pezzo di facile ricambio.
  • capacità di raccolta: il serbatoio dello sporco deve essere capiente. Facendo il confronto con un aspirapolvere domestico, la sporcizia in piscina sarà maggiore e dovrà essere utilizzato un serbatoio con capacità più alte. Assicuratevi che sia abbastanza capiente.
  • filtro: come già ribadito, il filtro deve essere in grado di trattenere dall’acqua i batteri, le spore, i funghi e addirittura igienizzarla. Oltre a questo, deve trattenere foglie, erbacce e terriccio.

Gli ultimi aspirapolvere per fondo piscina più scelti

In Conclusione

Siamo giunti alla conclusione dell’articolo. L’aspirapolvere per piscina è un apparecchio molto utile a chi non ha tempo e voglia di effettuare una pulizia manuale. Una volta avrete effettuato la vostra pulizia di routine e sostituito eventualmente l’acqua, potete godervi i pomeriggi d’estate come mai prima d’ora. La spesa per l’acquisto può rivelarsi pesante in alcuni modelli, ma ne varrà davvero la pena alla fine dei conti.

Se siete ancora indecisi su quale aspirapolvere comprare, vi consigliamo di tenere a mente la migliore selezione delle migliori del 2022. In questo modo, andrete sul sicuro e non rischierete di rimanere delusi dell’acquisto.