Asciugatrice piccola, Perchè acquistarla e quale ha le misure più ridotte

Per i piccoli appartamenti, abbiamo l’esigenza di elettrodomestici meno ingombranti, in modo da massimizzare lo spazio che abbiamo a disposizione. Tra questi, sicuramente cerchiamo un’asciugatrice piccola, o meglio conosciuta come asciugatrice slim.

Da questa problematica è nato l’interesse di scovare alcune tra le asciugatrici che potessero presentare le misure più ridotte, e sono riuscito a trovare qualcosa. Alcune sono dei modelli con funzioni basiche, altre possono essere equiparate a delle asciugatrici classiche, con la differenza nella capacità di carica molto minore. Approfondiamo la guida!

Asciugatrice piccola, quali sono le dimensioni

Per conoscere le dimensioni di questo particolare elettrodomestico, abbiamo avuto premura di controllare tra le varie proposte online e possiamo dire che tra quelle più piccole c’è sicuramente il modello da campeggio. Per esempio, quella di marca Klarstein ha misure di 79 x 47 x 46 cm. Mentre, se puntate su un’asciugatrice slim per la casa, allora vi consigliamo di cercare piccole dimensioni fino a 60 cm in altezza e 68 in larghezza.

Le migliori asciugatrici piccole salvaspazio del 2022

Jet Set 2500 – La preferita dagli utenti

Grazie alle sue dimensioni ridotte, posizionatela nei punti più remoti dell’appartamento o, se preferite, incassatela sotto il lavabo o il piano di lavoro. Il produttore ne raccomanda l’uso fino a 2.5 kg di carico ma, vari utenti che l’hanno acquistata, dicono faccia un ottimo lavoro anche con 4 kg di carico.

Parlando delle funzioni, non aspettatevi funzioni come la pulizia del cestello automatica o altre chicche riservate a un modello normale. Infatti, questo prodotto vi consente “solamente” di regolare il calore dell’aria in base a 2 livelli e di impostare i minuti di asciugatura, fino a 200 minuti.

Jet Set 4000 – L’evoluzione della precedente

Come già accennato, il jet set 4000, sempre di marchio klarstein, ha le stesse caratteristiche del modello recensito in precedenza, con la differenza che questa ha una potenza massima migliore, 1400 watt rispetto agli 850 della predente. Cosa significa? Che potrai garantirti un bucato asciutto in minor tempo!

Un altro dettaglio differente sta nella capacità di carico. In questa, infatti, i 4 kg sono confermati dal produttore ma, anche in questo caso, ci sono utenti che l’hanno caricata di più, fino a 6 kg.

Electrolux EW7HA482, La versione Slim

Ok, abbandoniamo le asciugatrici “monofare” di prima e andiamo su un modello, certo meno piccolo ma con più funzioni, quindi per chi ha più esigenze.
L’asciugatrice è delle dimensioni di 65 x 59.6 x 85 cm, quindi sempre ottima per salvare spazio in casa. Riguardo alle funzioni, invece, quella più importante è sicuramente la tecnologia GentleCare System, in grado di conservare la morbidezza dei tuoi capi nel lungo periodo; questo grazie anche all’uso della pompa di calore.
Altre funzioni sono la partenza ritardata, in cui potete appunto programmare l’avvio, e l’opzione reverse plus, che con l’inversione della centrifuga potrai garantire meno pieghe al bucato.

KLARSTEIN Zap Dry, Il modello più piccolo

Ora dimenticate il design di un’asciugatrice normale, perché questo elettrodomestico di normale ha molto poco e, per le sue dimensioni, potete davvero portarvela pure in giro, per esempio in campeggio.
La capacità di carico di questi modelli viene solitamente espressa in litri, non chiedeteci il perché ma possiamo dirvi che, i 50 litri menzionati dal produttore, corrispondono a circa 4-5 kg di capacità.
Per essere adatta al campeggio, ha sicuramente più funzioni di quelle che potrebbero servire. Infatti, avete la possibilità di scegliere fra l’asciugatura di asciugamani oppure quella di biancheria e indumenti per bambini.

Quali sono i vantaggi di un’asciugatrice piccola

Nella maggior parte delle case, una lavatrice, è generalmente accompagna dall’uso di un’asciugatrice ma questo necessita spazio e, negli appartamenti ridotti, questo è difficile da trovare. Uno stendibiancheria potrebbe essere un’alternativa ma, se non avete un terrazzo, anche questa scelta richiederà forse troppo spazio e esiste anche il pericolo che si crei troppa umidità in casa.

Per questo motivo, un’asciugatrice salvaspazio è l’opzione migliore, poiché può offrire 70 gradi, i tuoi vestiti dovranno solo essere stirati, ma hai tutti i vantaggi di un prodotto tradizionale. Anche i consumi sono ridotti al minimo, questo ti evita di spendere una notevole quantità di denaro per tale utilizzo.

asciugatrice piccola salvaspazio

L’asciugatrice piccola da 3 kg

In commercio si possono trovare asciugatrici da 4 kg, ma è possibile una capacità maggiore. Ho proposto un modello la cui portata è maggiore di 5 kg, questo permette di introdurre più capi o abbigliamento piuttosto spesso come i jeans. Certo, non potrai utilizzare questo prodotto per un cappotto invernale, ma le giacche sono compatibili, se l’etichetta non indica diversamente.

A seconda delle vostre esigenze, l’asciugatrice piccola da 3 kg può essere più che sufficiente e rispetto alle referenze precedenti, consente di risparmiare un po’ di spazio in più. È un po’ più grande di quello da 2 kg, ma è relativamente più piccolo di quello da 5 kg.

Puoi anche adottarla se hai un uso molto occasionale per asciugare alcuni pezzi. Non rovini il tuo spazio vitale e opti per un prodotto abbastanza conveniente che ti consentirà di indossare velocemente il tuo maglione, dopo averlo stirato ovviamente.

In conclusione

Concludiamo, consigliandovi di pensare prima a che uso intendete fare dell’asciugatrice. Se è un uso sporadico, vorrete optare su una soluzione economica e molto basilare, come possono essere i modelli portatili. Se vivete da soli, anche asciugatrici piccole da 3 kg vanno più che bene. Inoltre, è sempre bene immaginarvi dove posizionerete l’elettrodomestico in questione, quali sono le misure adatte e poi procedere alla scelta finale.